giovedì 19 aprile 2018

COSA E' LA DESTRA ? LA DESTRA E' QUELLA FORZA CHE ATTUA LA GIUSTIZIA SOCIALE DELLA LEGGE DI MOSE' . MOSE' PRESE I COMANDAMENTI E LI CAL0' NEL SOCIALE , NELLA VITA PRATICA . CHIUNQUE LA PROMUOVE OGGI A LIVELLO SOCIALE E' L' UOMO DELLA PROVVIDENZA ,QUINDI CHIUNQUE AMA LA GIUZIA IN AMBITO SOCIALE E' UOMO DI DESTRA .MA QUALE GIUSTIZIA , QUELLA CHE VIENE DAL  BASSO O QUELLA CHE VIENE DALL ALTO  E CHE NON PASSERA MAI ?  CERTAMENTE QUELLA CHE VIENE DALL ALTO !!!    LA GIUSTIZIA CHE VIENE DAL BASSO  E'  QUELLA DEI PARTITI-.
QUALUNQUE SIA LA FORMA DI GOVERNO, QUALUNQUE SIA LA FORMA DI STATO E DI ECONOMIA , TOCCA ALLO STATO , TOCCA A CHI STA AL POTERE O AL CONDUTTORE AMINISTRARE LA GIUSTIZIA E LA LEGGE GIUDAICO-CRISTIANA DEL DIRITTO NATURALE ,NON ALLA CHIESA. ECCO CHE QUANDO I MONARCHI EUROPEI SI INTERESSARONO SOLO DI BEGHE FAMILIARI E COME RESTARE A GALLA , INIZIO L OPPORTUNISMO E IL NAZIONALISMO CHE CONOSCIAMO.

giovedì 12 aprile 2018

IL PROCESSO GIURIDICO NELLE SACRE SCRITTURE .

L ‘ORIGINE DEL MALE SOCIALE ODIERNO E IL PROCESSO GIURIDICO NELLE SACRE SCRITTURE .
IL PROCESSO GIURIDICO NELLE SACRE SCRITTURE Prima della comparsa della legge di Mosè sulla terra non c’era nulla di nulla di giuridico, e per giuridico intendiamo un processo che viola una norma e giudica chi la contravviene . Dio comandava il mondo senza legge di Mosè e i popoli si sviluppavano , crescevano e si eclissavano senza legge di Mosè , ma con le proprie tradizioni orali e ,forse , qualche traccia scritta nel migliore dei casi, in qualche popolo del medio oriente dove è nata la civiltà . Nei casi di male strutturato, visibile, c’era la condanna immediata sul posto del reo colto in flagrante e agli umanisti diciamo : che non era sempre vendetta ! Infatti non c’è bisogno di nessun processo se il colpevole sta sul posto e sta delinquendo. Nei casi dubbi, in cui non si poteva accertare bene il colpevole, si ricorreva a vari sistemi e tradizioni per accertare chi fosse il colpevole . La prova del fuoco,l’acqua amara, spesso il duello etc . . Si, erano sistemi alquanto dubbi e non sempre avevano un grado efficace di accertare chi fosse il colpevole ,ma esercitavano un forte potere psicologico sul soggetto che in certi casi permettevano di far emergere la verità. Teniamo presente che Mosè compare sulla scena mondiale verso il 15 secolo a. C. e studia alla corta egiziana dove erano molto sviluppate le scienze e la cultura dei sacerdoti che detenevano l’ effettivo potere culturale in Egitto e lo tramandavano in segreto tra loro . L’alfabeto ebraico e la scrittura gutturale derivano direttamente da quella usata nella classe sacerdotale egiziana che Mosè mise a disposizione di tutti . L’alfabeto civile invece compare sulla terra verso il 2200 a. C. anche se i padri della nuova cultura europea , quelli di libertè , fraternitè , egalitè con l ‘asino Voltaire in testa , affermavano che ai tempi di Mosè non c’ era scrittura, quindi loro mettevano la legge di Mosè sotto i piedi, come pura invenzione umana nelle loro rappresentazioni pittoriche e perseguitavano ogni idea religiosa del mondo . Non facciamoci meraviglia , perché questo avviene ancora oggi nelle nostre scuole moderne, dove gli stessi insegnanti di religione in Italia , maestri di inciucio piuttosto, pagati per insegnare la fede , credono e insegnano la favoletta evoluzionista della storia del mondo e si arrampicano sui vetri per farla accordare all ‘ idea biblica di creazione del mondo !! Ma loro, i libertè , egalitè, avevano bisogno di stravolgere tutto e consegnare al disordine e a satana le sorti del governo civile della loro nazione e poi del mondo perseguitando la religione in Francia. La Francia tutt’ oggi è governata dalla massoneria al potere, tranne piccole parentesi . Ma la legge fu data per dare una forma stabile alla vita comunitaria di un popolo e perciò garantire la giustizia penale nei rapporti di convivenza sociale . E’ logico, cercava dall’ esterno di estirpare il male e non aveva nessun potere di colpire il male che nasce nel cuore dell’ uomo e lo porta scientemente a peccare . Molti , ancora oggi , si illudono che abbia potere anche interno . Perciò questa legge morale data da Dio pesava le azioni e comminava la pena adeguata . E quando comminava la pena capitale , lo faceva come medicina , cioè la condanna era essa stessa la medicina che curava all esterno un male cioè aveva uno scopo pedagogico in se stessa e per tutti . I Romani poi cosa fecero ? Non sappiamo se copiarono qualcosa del diritto naturale ebraico perché le migrazioni le abbiamo già nel 12 secolo e anche nel settimo d. C. in europa dal medio oriente . Gli spartani infatti erano ebrei scappati dalla palestina senza portarsi dietro nemmeno un rotolo della legge , forse erano daniti …. Fatto sta che i Romani per governare tutti i popoli del mediterraneo, iniziarono con la legge delle 12 tavole del 200 a. C. e finirono il Corpus Juris Romanorum , sistemanizzando la legge naturale , molto simile se non la stessa di quella ebraica. Poi vennero gli enciclopedisti con i loro discorsetti culturali, parascientifici e scientifici , tentavano di eliminare le credenze e il male nell’ animo umano e sociale cercando di entrare all interno dell uomo , ma cosa arrivarono a dire e a convincerci ancora oggi ? La libertà morale, la trasgressione è la cosa più nobile e cara che abbia l uomo e va coltivata . … Essi fecero l elgogio della liberta morale che spacciarono per scietifica !! Quante trasmissioni televisive in Europa sono basate ancora oggi, sulla trasgressione e sono le più amate e seguite ? Trasgredire la legge di Mose’, che è la legge di natura e viene dall alto , non è peccato , non è male ; è un diritto sacrosanto della nostra civiltà, è democrazia . Si, certo è la legge dal basso ,umana , quella che alla fine ti permette di uccidere e rubare e rendere schiavi gli uomini tra loro. E se uno ha dei dubbi e conflitti interni, sensi di colpa ? C’è la psicanalisi, la psicologia ,le lobby gay che ormai dilagano e comandano nei parlamenti e che in tv e sui mass media e ti spiegano tutto e ti normalizzano la coscienza . C è anche la confessione psicologica con preti psicologi per chi ha qualche forma di credenza. Poi quando vedono i disastri della loro predicazione liberalista con famiglie distrutte, omicidi e violenze generali ; con scomparsa di ogni regola e morale nel sistema sociale , danno la colpa alla mancanza di lavoro, alla mancanza di soldi , alla povertà economica , all’ ignoranza e ci guadagnano attirando l’ attenzione sulle disgrazie umane, senza andare all’ origine e alla causa del male in se . Non capiscono che è proprio il peccato, la generale mancanza di regole , l’ ignoranza della giustizia divina che porta alla fame e alla povertà ,alla mancanza , alla fine dei conti, del lavoro e alle guerre. Ma Dio veglia sul cammino dell’ uomo e dell’ umanità per nostra fortuna .

sabato 31 marzo 2018

SIGNIFICATO DELL' INVESTITURA A CAVALIERE


L' INVESTITURA DI UN CAVALIERE CRISTIANO AVVIENE MEDIANTE UNA CERIMONIA RELIGIOSA IN CUI DOPO UNA SOLENNE   PROMESSA DI OPERARE E FARE SOLO IL BENE,IL CAVALIERE RICEVE IL MANDATO ALL' USO DELLE ARMI DOVE E’ INCLUSO IL POTERE  DI UCCIDERE  PROPRIO COME UN POLIZIOTTO CHE RICEVE IL MANDATO DALLO STATO PER FAR   RISPETTARE   LA COSTITUZIONE  E  IL POTER  FAR  USO DELLA VIOLENZA CHE E' GIUSTIZIA . IL CAVALIERE CRISTIANO  DIFENDE  I  DEBOLI (ES.ABORTO..) E RESTAURA L 'ORDINE DELLA LEGGE MOSAICA O NATURALE COME SUO COMPITO PRINCIPALE . IL RESTO E' FOLKLORE INUTILE....

Un esempio lampante  di quel che è l' investitura del Cavaliere Cristiano la troviamo nel libro dell’ esodo (Es.32,18,28) quando Mosè radunò tutti coloro che avevano zelo per la legge e li mandò ad uccidere ognuno il proprio vicino o il proprio fratello .  Uno si potrebbe chiedere : ma non sta scritto ama il prossimo tuo come te stesso ? Non lo ha scritto Lui nella legge ?  Si , ma quando perde il senso  la  stessa   legge che è per il bene dell’ uomo, chi provvederà  a sanarlo ?  Non rimane altro che lo sterminio.   Ma leggiamo il testo:

25 Mosè vide che il popolo non aveva più freno, perché Aronne gli aveva tolto ogni freno, così  da farne il ludibrio dei loro avversari. 26 Mosè si pose alla porta dell'accampamento e disse: «Chi sta con il Signore, venga da me!». Gli si raccolsero intorno tutti i figli di Levi. 27 Gridò loro: «Dice il Signore, il Dio d'Israele: Ciascuno di voi tenga la spada al fianco. Passate e ripassate nell'accampamento da una porta all'altra: uccida ognuno il proprio fratello, ognuno il proprio amico, ognuno il proprio parente».

 

28 I figli di Levi agirono secondo il comando di Mosè e in quel giorno perirono circa tremila uomini del popolo. 29 Allora Mosè disse: «Ricevete oggi l'investitura dal Signore; ciascuno di voi è stato contro suo figlio e contro suo fratello, perché oggi Egli vi accordasse una benedizione». Dopo aver compiuto il massacro dei propri fratelli, ricevettero l' investitura dal Signore. Perciò Pincas,terzo nella gloria per il suo zelo, prese una lancia e uccise un pincipe che sotto gli occhi di Mosè conduceva una donna madianita ; li trafisse insieme mentre erano uniti, così   placò l' ira del Signore . Scusate, ma questa scrittura non è per caso il Verbo che parlava e guidava il Suo popolo anche allora  ? Il popolo che doveva far conoscere a tutti gli altri popoli la legge ? La differenza non sta nel cambio delle regole ,ma solo nel fatto che nel V.T. l ‘espiazione dei peccati del popolo la compiva in figura  i discendenti di Aronne,  nemmeno Mosè , nel N.T.  l 'espiazione dal   peccato dei singoli ,l’ ha resa possibile Cristo col suo Sangue ,ma Cristo rimane sempre il legislatore assoluto di Israele e di tutti i popoli della terra ancora oggi.

La forza di ROMA non erano tanto i suoi eserciti, ma il Diritto Romano che imponeva ai popoli , il Diritto Romano e' molto, molto simie alla legge dell ARCA dell ALLEANZA ancora nascosta sul monte Nebo tra Giordania e Palestina

venerdì 9 marzo 2018

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO



CHI SIAMO   E   COSA  FACCIAMO

SIAMO UN’  ASSOCIAZIONE   DI VOLONTARI   O MOVIMENTO  POLITICO SOCIALE  DI IDEE  E DI AZIONE , NON UN PARTITO, E ABBIAMO  DI  MIRA UNA PROFONDA RIFORMA  DELLA SOCIETA’  ITALIANA E  DELLA CHIESA CATTOLICA  ROMANA  NELLA NOSTRA  NAZIONE   NON   PIU’ CAPACE  ATTUALMENTE  DI DISTINGUERE IL BENE DAL MALE  PERCIO’ SIAMO  PER   ……   UNA RISCOSSA CATTOLICA .

IN QUANTO MOVIMENTO POLITICO  SOCIALE  MIRIAMO A INSTAURARE UNA NUOVA COSTITUZIONE CHE ABBIA ALLA BASE  I VALORI  MORALI E NON IL LAVORO  E  L ‘ECONOMIA  SOLTANTO , VOGLIAMO LEGGI E COSTUMI  SECONDO LA RAGIONE  NATURALE  E   IN LINEA CON LA TRADIZIONE  MORALE DELLA NOSTRA MILLENARIA CIVILTA’-    SIAMO QUINDI CONTRO L’ABORTO,LA POLIGAMIA ,LA PROSTITUZIONE  E IL DIVORZIO, SIAMO CONTRO LE UNIONI CONTRO NATURA E NON CI  INTERESSANO  LE  MAGGIORANZE E MINORANZE  RISPETTO A QUESTI VALORI . ,,,,

QUINDI CERCHIAMO ADERENTI E MILITANTI CHE  SI  OCCUPINO  DI FAR  PROGREDIRE E APPROFONDIRE  CULTURALMENTE  LA NOSTRA ASSOCIAZIONE   CON I MEZZI MODERNI  E CI OCCUPIAMO DELLA FORMAZIONE   DEI GRUPPI  DI IMPEGNO POLITICO –RELIGIOSO  CIRCA I CARDINI  PORTANTI  DELLA NASTRA  SOCIETA’ IN QUANTO CATTOLICI  ITALIANI . CI FINANZIAMO CON IL VOSTRO AIUTO.


alcune basi scientifiche del nostro discorso politico:

https://www.youtube.com/watch?v=-WIGqbUMtEQ
             
                             

La forza di ROMA non erano tanto i suoi eserciti, ma il Diritto Romano che imponeva ai popoli , il Diritto Romano e' molto, molto simie alla legge dell ARCA dell ALLEANZA ancora nascosta sul monte Nebo tra giordania e palestina


   San Paolo apostolo ai Romani  1, 18] In realtà l'ira di
Dio si rivela dal cielo contro ogni empietà e ogni ingiustizia di uomini che  soffocano la verità nell'ingiustizia, [19]poiché ciò che di Dio si può conoscere è loro manifesto; Dio stesso lo ha loro manifestato. [20]Infatti, dalla creazione del mondo in poi, le sue perfezioni invisibili possono essere contemplate con l'intelletto nelle opere da lui compiute, come la sua eterna potenza e divinità; [21]essi sono dunque inescusabili.... . QUESTO NON E' UN PARTITO  MA UN MOVIMENTO POLITICO-RELIGIOSO CATTOLICO BASATO  SULLE SACRE SCRITTURE CHE HA PER FINE LA GIUSTIZIA SOCIALE E LA RIFORMA DELLA CHIESA CATTOLICA . NON LOTTIAMO SOLO CONTRO LE IDEOLOGIE E LE ERESIE  RELIGIOSE,MA ANCHE CONTRO I RISVOLTI CONCRETI DI QUESTE IDEO0LOGIE LIBERTARIE .  OGNI MEMBRO HA IL SOLO  OBBLIGO DI COMPORTARSI MORALMENTE BENE,PREGARE,FREQUENTARE LA SS MESSA TRIDENTINA LA DOMENICA TRADOTTA IN ITALIANO,(tranne la parte eucaristica ).  E... SE VUOLE COLLABORARE PIU DA VICINO ,SEGUE LE DIRETTIVE DEL MOVIMENTO PER REALIZZARLE NEL PROPRIO LUOGO ,SECONDO IL SUO TEMPO LIBERO .  https://www.facebook.com/groups/217843611730824/


http://w2.vatican.va/content/pius-xii/it/encyclicals/documents/hf_p-xii_enc_12081950_humani-generis.html

Il "laicismo"
La peste della età nostra è il così detto laicismo coi suoi errori e i suoi empi incentivi; e voi sapete, o Venerabili Fratelli, che tale empietà non maturò in un solo giorno ma da gran tempo covava nelle viscere della società. Infatti si cominciò a negare l'impero di Cristo su tutte le genti; si negò alla Chiesa il diritto — che scaturisce dal diritto di Gesù Cristo — di ammaestrare, cioè, le genti, di far leggi, di governare i popoli per condurli alla eterna felicità. E a poco a poco la religione cristiana fu uguagliata con altre religioni false e indecorosamente abbassata al livello di queste; quindi la si sottomise al potere civile e fu lasciata quasi all'arbitrio dei principi e dei magistrati. Si andò più innanzi ancora: vi furono di quelli che pensarono di sostituire alla religione di Cristo un certo sentimento religioso naturale. Né mancarono Stati i quali opinarono di poter fare a meno di Dio, riposero la loro religione nell'irreligione e nel disprezzo di Dio stesso. (Quas Primas) Pio XI



"Pertanto questo sia il vostro ufficio, o Venerabili Fratelli, questo il vostro compito di far sì che si premetta alla celebrazione di questa festa annuale, in giorni stabiliti, in ogni parrocchia, un corso di predicazione, in guisa che i fedeli ammaestrati intorno alla natura, al significato e all’importanza della festa stessa, intraprendano un tale tenore di vita, che sia veramente degno di coloro che vogliono essere sudditi affezionati e fedeli del Re divino". (Quas Primas,Pio XI)

https://gloria.tv/video/2Mj9he2QLuKuBLQcqF3bvT4TF

 

lunedì 5 marzo 2018

DISTINZIONE TRA DESTRA E SINISTRA - COMUNISTIZZARE ....



DISTINZIONE TRA DESTRA E SINISTRA


La distinzione tra destra e sinistra esiste ed  ha origine bibliche e non è vero che risale alla  distinzione che fece la  Rivoluzione Francese il 28 Agosto  1789 tra i parlamentari che in Assemblea    sedevano a destra o a sinistra  del Presidente  e per convincersene basta  leggere tutta la  bibbia  dove ci sono centinaia di citazioni  sia nel V. T. che nel  N. T. e si dice chiaramente che il giusto guarda a destra ( Proverbi ), cioè alla via dritta  mentre l’ iniquo guarda continuamente  a sinistra ……..  Cristo  stesso poi dividerà  i buoni dai  cattivi  : alla sua  destra i buoni e alla sua  sinistra  i  sinistrati,   i cattivi ,  mentre Lui stesso siede alla Destra del Padre etc……..  
Chi vuole raccontarci che non esiste distinzione vuole farci accettare e condividere il clima di relativismo morale e sociale  odierno  in cui lui crede ed è immersa la nostra società, il clima  di confusione ideologica  tipica della nostra epoca . Anzi di aperta confusione dottrinale …….costoro anche in ambito cristiano di solito confondono sempre legge naturale e legge evangelica, senza distinguere  e tenere separati i due piani, ma annullando continuamente uno nell' altroe contrapponendole  .  Fanno alla politica, alla società civile , al soggetto impersonale che è lo Stato, lo stesso discorso di carità evangelica che farebbero in una comunità monastica e utopica .Lo stesso discorso che farebbe il prete al peccatore in camera caritatis e  in  confessionale. Quindi un avallo della relativismo e del latrocinio e negazione della giustizia della legge naturale  in ambito civile e sociale .
Chi di noi sa  più  distinguere  le scelte giuste, morali , sagge in ogni cosa nella nostra epoca e nella nostra vita  ? Cosa è il matrimonio naturale ?  E' peccato l' aborto e la contraccezione ?  Perché vietare la droga e la prostituzione ? Perché vietare la selezione naturale che protegge i più forti  a discapito dei meno fortunati e più poveri . Perché non bisogna rubare ed essere solidali  ed eliminare l' usura ? Perché bisogna lavorare e diffondere la giustizia sociale in ogni parte del pianeta ? Quali sono i beni comuni che non bisogna mai privatizzare ? Perché bisogna fare profilassi igienico sanitaria e ambientale in obbedienza ai precetti della legge divina  di non rubare e non uccidere ?

Non significa niente che il filosofo giornalista francese Alain de Benoist  che passava per uomo rappresentante le idee di destra   abbia detto il contrario e bolli chi ci crede ancora , ma dipende dai valori morali razionali e culturali  in cui uno crede, ancora oggi . Noi affermiamo che se non esiste più  distinzione  precisa tra  il bene o il male, non esiste neanche più distinzione tra destra e sinistra  anche in  politica  che è l’ area del nostro interesse sociale ..
  

COMUNISTIZZARE UN GRUPPO,UNA SOCIETA', UN PARTITO, UN MOVIMENTO, UN' ASSOCIAZIONE DI CARATTERE CIVILE E SOCIALE, SIGNIFICA ANNULLARE E REPRIMERE LA LEGGE NATURALE, CIOE' LA GIUSTIZIA CHE VI SOGGIACE IN NOME DI UNA PSEUDO LIBERTA' DEL SINGOLO SCAMBIATA PER LIBERTA' PERSONALE .
.....................................................................................
COMUNISTIZZARE UN GRUPPO O UNA SOCIETA' SIGNIFICA ABOLIRE OGNI DIFFERENZA SUL PIANO SOCIALE TRA LEGGE NATURALE E LEGGE EVANGELICA , SIGNIFICA ACCORPARLE E FARNE UN PO DELL' UNA E UN PO DELL' ALTRA CIOE' CATTOCOMUNISTIZZARE  LA SOCIETA'.  SIA CHIARO LA LEGGE NATURALE NON E' LA LEGGE DI DARWIN E DIRE CHE BISOGNA PERMEALIZZARE LA SOCIETA DI SPIRITO EVANGELICO E' MOLTO RISCHIOSO SE SI TENTA DI ABOLIRE O SMINUIRE LA LEGGE NATURALE. LO STATO, SOGGETTO IMPERSONALE, ESPRIME ED ATTUA SOLO LA LEGGE NATURALE  CHE NON E' AFFATTO DEMOCRATICA . E' DIVINA E VA IMPOSTA CON LA SPADA PERCHE' GIUSTA . NON VA IMPOSTA PER IL DIRITTO DEL PIU' FORTE E CON FINTE MAGGIORANZE, MA PERCHE' E' RAZIONALE E GIUSTA, ANZI DIVINA . IN REALTA NON ESISTE NESSUNA CONTRAPPOSIZIONE TRA LEGGE MORALE NATURALE E VANGELO , PERCHE'  LA PRIMA SI RIVOLGE  SIA AL CITTADINO E SIA ALLO STATO ED OBBLIGA PER DOVERE.  LA SECONDA SI BASA SUL " SE VUOI ..."   EVANGELICO.
https://gloria.tv/video/2Mj9he2QLuKuBLQcqF3bvT4TF
 

sabato 3 marzo 2018

ELEMENTI BASE DELLA NUONA COSTITUZIONE ITALIANA ED EUROPEA

http://w2.vatican.va/content/pius-xi/it/encyclicals/documents/hf_p-xi_enc_11121925_quas-primas.html

ELEMENTI BASE DELLA NUOVA COSTITUZIONE ITALIANA ED EUROPEA

Art.1- LA COSTITUZIONE ITALIANA ED EUROPEA NEI SUOI PRINCIPI SUPERIORI SI FONDA SULLA GIUSTIZIA DEL DIRITTO NATURALE CHE HA COME FINE IL BENE COMUNE DEL POPOLO E SI ADEGUA ALLA RAGIONEVOLEZZA DI UNA LEGGE MORALE SUPERIORE DIVINA NELLE LINEE GENERALI . NON SI FONDA NE' SU MAGGIORANZE E NE' SU MINORANZE DI ASSEMBLE DEMOCRATICHE, DI FAZIONI,DI CLASSI SOCIALI O DI PARTITI LEGALMENTE RICONOSCIUTI. UN SINGOLO UOMO E UNA DONNA INIZIANO LA VITA SOCIALE DAVANTI ALLO STATO CON UN PATTO TRA LORO RICONOSCIUTO E COL QUALE FONDANO UN NUCLEO FAMIGLIARE DIVENTANDO UNA CELLULA DELLO STATO SOCIALE .

Art.2- IL POPOLO CHE E’ L’ASSOCIAZIONE DEI NUCLEI FAMILIARI, VIENE REGOLATO DALL‘AUTORITA’ CHE SPESSO COSTITUISCE MEDIANTE ELEZIONI O TIRANDO A SORTE PER ESSERE RAPPRESENTATO. QUESTE AUTORITA’ SONO L’ESPRESSIONE PIU’ GENERALE ,PER GRADI SUPERIORI,DELLA SOVRANITA’ DEL POPOLO .

Art.3 – LA COSTITUZIONE ITALIANA ED EUROPEA NON RICONOSCE  DIRITTI INVIOLABILI DELL’UOMO CHE SI OPPONESSERO AL DIRITTO NATURALE  UNIVERSALE ,MA RICONOSCE SOLO QUEI DIRITTI GIA’ INSITI NELLA SUA NATURA,DOVE NON ALBERGA NESSUNA LIBERTA’ ASSOLUTA E ANARCHICA,NE’ RICONOSCE LIBERTA’INDIVIDUALI RISPETTO ALL’ORDINAMENTO SOCIALE E ALL’AUTORITA’ GARANTE SU ESSA COSTITUITA. IL DIRITTO DEI SINGOLI NON DEVE MAI INFICIARE IL DIRITTO DEI NUCLEI FAMILIARI E NATURALI  ASSOCIATI CHE FORMANO IL POPOLO .

Art.4 - NON TUTTI I DIRITTI SONO UGUALI MA TUTTI GLI INDIVIDUI SONO UGUALI DAVANTI ALLA GIUSTIZIA DELLA LEGGE, LA QUALE NON GUARDA IN FACCIA NE’ A UNA MAGGIORANZA, NE’ A UNA MINORANZA, NE’ AL RICCO,NE’ AL POVERO,NE’ A UNA LOBBY ECONOMICA ASSOCIATA, MA TUTTI SONO UGUALI DAVANTI ALLA LEGGE CHE E’ SEMPRE UNA PROMANAZIONE TEMPORALE  E  PARTICOLARE DI UNA NORMA UNIVERSALE . LA LEGGE ITALIANA ED EUROPEA E’ QUINDI UNA CODIFICAZIONE TEMPORALE  DI NORME UNIVERSALI  DEL CODICE UMANO DIVINO DI GIUSTIZIA  , NON E’ LEGATA A NESSUN INTERESSE PARTICOLARE  DI CLASSE ,NE’ ESPRESSIONE  DI OPINIONI UMANE, NE’ DI UN IDEOLOGIA FILOSOFICA O UTOPICA, NE’ FRUTTO DI INTERESSI DI UNA CASTA O PARTITO.

Art. 5- LO STATO, CIOE’ L’AUTORITA’ CHE E’ LA PROMANAZIONE RAPPRESENTANTE MILIONI DI FAMIGLIE DI UN TERRITORIO GEOGRAFICO, PROMUOVE  TUTTI QUEI SERVIZI CHE AIUTINO LE ATTIVITA’ DI LAVORO CREANDO LE CONDIZIONI E VALORIZZANDO LE CAPACITA’ DEI SOGGETTI, AIUTANDO LE FAMIGLIE IN TUTTO CIO’ CHE E’ LORO PERTINENTE, NON RICONOSCENDO A NESSUNO PERO’ DEI DIRITTI SOCIALI ACQUISITI E INNATI,ANZI UN SOGGETTO PERDE SUBITO LA SUA DIGNITA’ E UGUAGLIANZA DI TRATTAMENTO NON APPENA DELINQUESSE  E VIVESSE IN CONTRASTO CON LE LEGGI MORALI STABILITE PER TUTTI.

Art.6 – OGNI SINGOLO UOMO,OGNI FAMIGLIA,PROVVEDE  A SE STESSA INSERENDOSI NEL TESSUTO SOCIALE CON IL LAVORO ; I GENITORI EDUCANDO LA PROLE E AIUTANDOLA  A  DIVENTARE  AUTONOMA PER LA CREAZIONE DI NUOVI NUCLEI FAMILIARI,  LO STATO PROMUOVENDO I SERVIZI PER IL BENE COMUNE . CHI NON PUO’ COOPERARE PER MOTIVI FISICI O PSICHICI  O MORALI  ALLA FORMAZIONE DI UNA FAMIGLIA O CON UN’ ATTIVITA’ DI LAVORO SECONDO LE SUE CAPACITA’, VIENE  ESENTATO E MANTENUTO DALLA COLLETTIVITA’.

Art.7 ¬– LO STATO ITALIANO ED EUROPEO,UNO E INDIVISIBILE,RICONOSCE LE MINORANZE LINGUISTICHE PUR SAPENDO CHE POSSONO OSTACOLARE L’UNITA’, RICONOSCE LE GIUSTE AUTONOMIE LOCALI O FEDERATIVE, LE SITUAZIONI GEOGRAFICHE  PARTICOLARI E , PER I PROPRI BISOGNI  ISTITUZIONALI, ESERCITA UN PRELIEVO MAI SUPERIORE AL 10% DEL REDDITO DEGLI EFFETTIVI GUADAGNI DEI CITTADINI E DELLE FAMIGLIE E, AFFINCHE’ LE FAMIGLIE NON CADANO VITTIME DELL’USURA O LOBBY DELLA FINANZA;, NAZIONALIZZA LE BANCHE, PROTEGGE I RISPARMI, EMETTE MONETA E ASSICURA A TUTTI  SERVIZI ESSENZIALI  PUBBLICI COME LA SCUOLA, LE STRADE, I TRASPORTI ,COMUNICAZIONI, SANITA’ PUBBLICA,ACQUA ,IGIENE PUBBLICA,AZIENDE  PUBBLICHE  INERENTI IL BENE COMUNE .

ART. 8 - LO STATO ITALIANO NEI GIUSTI LIMITI ACCOGLIE GLI STRANIERI DI QUALSIASI  RAZZA, AIUTANDOLI E INTEGRANDOLI NEL PROPRIO TESSUTO SOCIALE A PATTO CHE QUESTI ACCETTINO LE SUE LEGGI,LA LINGUA,LA  RELIGIONE  DELLO STATO ,LE  TRADIZIONI,LA CULTURA CHE RENDE UNITI, MA SENZA QUESTE CONDIZIONI  NECESSARIE, VEDRA’ LA LORO PRESENZA SOLO COME UNA MINACCIA ALLA PROPRIA IDENTITA’ E ALL’ORDINE SCELTO DALLE FAMIGLIE CHE LO STATO PROTEGGE .

Art.9- LO STATO ITALIANO ED EUROPEO RICONOSCE UNA E UNA SOLA CONFESSIONE RELIGIOSA ,QUELLA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA MA DISCONOSCE OGNI PARTITO POLITICO, OGNI MOVIMENTO O FAZIONE CULTURALE FINALIZZATA ALLA SALVAGUARDIA DEGLI INTERESSI DI POCHI .

Art.10- LO STATO ITALIANO ED EUROPEO NON RICONOSCE NESSUN VALORE GIURIDICO A QUALSIASI TRATTATO INTERNAZIONALE CHE NON RISPETTI I FONDAMENTI CULTURALI DEI POPOLI OPPURE CHE INFICI L’ORDINE GIURIDICO E ASSOCIATIVO DELLO STATO CON LE SUE LEGGI BASATE SUL DIRITTO UNIVERSALE .

Art. 11 - LO STATO ITALIANO ED EUROPEO RIPUDIA LA GUERRA COME MEZZO DI RISOLUZIONE DEI PROBLEMI INTERNAZIONALI  MA COOPERA CON LE PROPRIE FORZE ARMATE E FORZE DELL’ORDINE PUBBLICO  AD ADDESTRARE LE NAZIONI AMICHE CHE NECESSITASSERO DI AIUTO E DI PACE  PER IL CONTROLLO DEL TERRITORIO ; IN CUI NON FOSSE GARANTITO L’ORDINE  NAZIONALE  E  MONDIALE . QUINDI PRODUCE MEZZI SOFISTICATI DELLA TECNICA PER ATTUARE TALE CONTROLLO E PRESERVARE  IVI LA PACE . INOLTRE ESSO HA DEI SIMBOLI E DEI SEGNI LEGATI ALLA SUA SPECIFICA TRADIZIONE CHE LO INDENTIFICHINO IN MEZZO ALLE ALTRE ENTITA’ NAZIONALI .

Art. 12 – SONO PROIBITE,TUTTE E INDISTINTAMENTE ,LE MANIFESTAZIONI POLITICHE E SINDACALI,ABOLITO OGNI PARTITO SEGNO DI FRATELLANZA E MASSONERIA AL DI FUORI DEI CORPI ISTITUZIONALI  RICONOSCIUTI  DALLO STATO E ATTI RISOLVERE I PROBLEMI DEL POPOLO . E’ QUINDI PROIBITA E PERSEGUITATA CON PENA CAPITALE  OGNI ORGANIZZAZIONE  SEGRETA CHE ABBIA LE CARATTERISTICHE DI SETTA E DI AIUTO RECIPROCO O DI DOMINIO SULLA SOCIETA’ E LO STATO .

Art.13 - SONO AMMESSE SOLO LE ASSEMBLEE E MANIFESTAZIONI CIVILI, RELIGIOSE, ECONOMICHE, MILITARI,SPORTIVE,ARTISTICHE O SCOLASTICHE  ISPIRATE AL BUON FUNZIONAMENTO DELLO STATO SOCIALE .

Art.14 – OGNUNO E’ RESPONSABILE  DEI  PROPRI  ATTI COMPROVATI  E  TESTIMONIATI  E SOLO  IN BASE A QUESTI GIUDICATO,SALVO L’ADESIONE A QUALUNQUE  ASSOCIAZIONE SEGRETA  ATTA  A DELINQUERE PER LE QUALI E’ PREVISTA LA PENA CAPITALE . ERCIO’ LO STATO TRAMITE L’ISTITUZIONE PENITENZIARIA NON E’ DEPUTATA A REDIMERE MA A PUNIRE E FAR ESPIARE  LA COLPA COMMESSA TRAMITE LIMITAZIONE DELLA LIBERTA’ PERSONALE, OPPURE OBBLIGANDO A UN LAVORO DI PUBBLICA UTILITA’SEMPRE NEL RISPETTO DELLA DIGNITA’ UMANA DI CHI DELINQUE . CHI DELINQUESSE CON ATTI CRIMINOSI  ACCERTATI E PARTICOLARMENTE GRAVI, ANCHE SE “MALATO” O INVALIDO O MINORENNE , VIENE  ELIMINATO CON PENA CAPITALE .

Art.15 LO STATO RICONOSCE COME UTILI E IDONEI QUEGLI ENTI CHE ABBIANO UNA FUNZIONE PUBBLICA UTILE,SOCIALE  E MORALE ; LI FAVORISCE E LI PROTEGGE ,QUINDI PROMUOVE SOLO IL MOLTEPLICE PROGRESSO DELLA TECNICA E NON MAI DELLA SCIENZA IDEOLOGICA PER UN PROGRESSO CIVILE ORDINATO UMANO E SOCIALE .LA SCIENZA AIUTA E COOPPERA ALLE FINALITA DELLO STATO.  OBBLIGA OGNI EDIFICIO E LUOGO PUBBLICO AD AVERE UN CROCIFISSO COME SIMBOLO DELLA LEGGE E DELLA RELIGIONE TRADIZIONALE E CULTURALE DELLO STATO .  I MEZZI DI COMUNICAZIONE CHE COOPERANO ALL’ UNITA’ DELLO STATO E ALLE SUE LEGGI VENGONO AIUTATI ,VICEVERSA VIETATI.

Art .16 - LO STATO VIETA L’INSEGNAMENTO DELLA FEDE RELIGIOSA NELLE PROPRIE SCUOLE E ISTITUTI DI ISTRUZIONE E DI EDUCAZIONE, VIETA LE CULTURE IDEOLOGICHE , MA OBBLIGA CON UN ORARIO MAGGIORITARIO ALL’INSEGNAMENTO DI ALCUNE MATERIE DEL DIRITTO ETICO E MORALE NATURALE, OBBLIGA ALL’ INSEGNAMENTO BIBLICO COME TRADIZIONE CULTURALE IN OGNI BRANCA DEL SAPERE ,DALL’IGIENE  PUBBLICA ALLA MORALE STRADALE, PERCHE’ E’ ALLA BASE  DELLA PROPRIA CONVIVENZA E TRADIZIONE POPOLARE. SOLO NELLA LEGISLAZIONE BIBLICA TROVIAMO PRECISE E  ANTICHE NORME RIGUARDANTI LA PREVENZIONE SANITARIA SOCIALE  PER CUI AD ESSA SI ISPIRA .

Art. 17 - LO STATO STABILISCE CHE I GIORNI LAVORATIVI DELLA SETTIMANA SIANO SEI  E IL SETTIMO SIA DI RIPOSO DAL LAVORO MATERIALE ,QUINDI STABILISCE ALTRE FESTE CELEBRATIVE DELLA PROPRIA TRADIZIONE SECONDO LA NECESSITA’, STABILENDO DEROGHE PER QUEI LAVORI DI FINALITA’ PUBBLICA , UTILI E BENEFICI ALLA STESSA FESTIVITA’ COLLETTIVA .

Art. 18 – CHIUNQUE VOLESSE  PROPORSI ALLA GUIDA AMMINISTRATIVA DI UNA CITTA’ DICHIARA IL SUO NOME IN UN ALBO COMUNALE PUBBLICO CHE POTRA’ RACCOGLIERE NON PIU’ DI 13 NOMI . QUANDO IL NUMERO E’ IN ECCESSO SARA’ TIRATO A SORTE PER STABILIRE SOLO IL NUMERO DI 13 ELEGENDI . QUINDI I CAPIFAMIGLIA GLI DARANNO IL PROPRIO VOTO OGNI 5 ANNI .  IL CAPO POI SCEGLIE I SUOI CONSIGLIERI IN PARTE TRA I VOTATI (70%) E IN PARTE TRA CONOSCENTI  ESPERTI .

Art. 19 – LO STATO STABILISCE CHE HANNO DIRITTO DI VOTO A LIVELLO TERRITORIALE SOLO E SOLTANTO I CAPI DEL NUCLEO FAMILIARE , INOLTRE ANCHE QUEI SOGGETTI CHE DICHIARASSERO E ASSUMESSERO UNA PROPRIA SITUAZIONE SOCIALE  DI  PUBBLICA UTILITA’ PURCHE’ SEMPRE MINORITARI RISPETTO AI CAPI FAMIGLIA . E’ VIETATO INVECE IL VOTO ALLE RELIGIOSE E RELIGIOSI CHE ABBIANO SCELTO UN DIVERSO STATO SOCIALE  LEGATO AL DIRITTO CANONICO ECCLESIALE .  AI SACERDOTI  E  RELIGIOSI INOLTRE  E’ VIETATO OGNI DISCORSO PRETTAMENTE POLITICO PUBBLICO . QUESTI CAPI DI CITTA’ POI  ELEGGERANNO 120 SENATORI CHE LEGIFERERANNO  E QUESTI UN CAPO DELLO STATO .

Art. 20- I SENATORI ELEGGERANNO UN NUMERO DI 67+3 (=70) SAGGI ELETTI DAL CAPO DELLO STATO , SCELTI PER LO PIU’ TRA L’ORDINE GIUDIZIARIO MASCHILE E FEMMINILE CHE AVRANNO POTERE DI VIGILANZA SULL’ORDINE GIUDIZIARIO STESSO E NEL CODIFICARE LE PROPOSTE DI LEGGE .QUINDI IL CAPO DELLO STATO IN CARICA PER SEI ANNI SCEGLIERA’ TRA TUTTI GLI ELETTI VOTATI IL PROPRIO GOVERNO E I MINISTRI  IDONEI  AL POPOLO  . NON E’ PREVISTA ALCUNA CORTE COSTITUZIONALE .                                                                              CONCORDATO :

Art.21 - LO STATO ITALIANO PROVVEDE  AL BENE COMUNE DEI CITTADINI SEGUENDO ED ATTUANDO IL DIRITTO NATURALE ,LA CHIESA IN PARALLELO SI OCCUPA DELLA SALVEZZA E DELLA GRAZIA AMMINISTRANDOLA ALLA COMUNITA’, BASANDOSI AL SUO INTERNO SULL’UGUALITARISMO DEL VANGELO E DELLA FEDE. OGNI COMMISTIONE DI FINI, FUSIONE , DEVIAZIONI  E COMPROMESSI DI UTOPIA POLITICA E INVASIONE   DAI  FINI RECIPROCI  DI COOPERAZIONE  LORO ASSEGATI DALL’ ALTO ALLE  DUE SOCIETA’  , VANNO DURAMENTE PUNITI E IMPEDITI . L’UTOPIA SOSTITUITA AL DIRITTO NATURALE  PERSEGUTA DALLO STATO DOVRA’ ESSERE DURAMENTE COLPITA NEI SUI RAPPRESENTATI E PROMOTORI.
 QUALUNQUE SIA LA FORMA DI GOVERNO, QUALUNQUE SIA LA FORMA DI STATO E DI ECONOMIA , TOCCA ALLO STATO , TOCCA A CHI STA AL POTERE O AL CONDUTTORE AMMINISTRARE LA GIUSTIZIA E LA LEGGE GIUDAICO-CRISTIANA DEL DIRITTO NATURALE .NON ALLA CHIESA.

martedì 27 febbraio 2018

IL SENSO DEL SACRIFICIO CRUENTO NEL V.T.

https://www.facebook.com/groups/217843611730824/

https://www.facebook.com/groups/217843611730824/


IL SENSO DEL SACRIFICO CRUENTO  NEL V.T.

Il SENSO DEL SACRIFICO CRUENTO

La pratica del sacrificio ,dello spargimento del sangue di animali risale agli

inizi dei rapporti tra Dio e l'uomo peccatore e pervade tutta la Bibbia . Nel Nuovo Testamento essa fornisce

la terminologia per spiegare la morte di Gesù Cristo (es. Ebrei9,11).

Il versetto chiave di Levitino 17,11 dice che il sacrificio è qualcosa donato

da Dio all'uomo, un dono fatto in risposta a un bisogno umano . E' perciò sbagliato dire (come fanno molti esperti del Vecchio Testamento) che il significato fondamentale del sacrificio consiste in un offerta o in un dono fatto a Dio.

Il termine tradotto con "offerta" significa certamente dono. Di conseguenza

-dicono i sostenitori di questa concezione - la persona che porta l'offerta

si impossessa della vita , del sangue dell'animale sacrificato e può donarla

a Dio. In tal modo essa inietta nuova vita nei suoi rapporti

con Dio o è in grado di interporre uno schermo vivente tra se stessa peccatrice e il Dio santo. Ma come è possibile scambiare un dono di Dio all'uomo con un dono dell'uomo a Dio ?

Levitico 17,11 ci offre due indicazioni importanti per capire il significato

del sangue e del sacrificio. Primo : il sangue mira a espiare . Tutte le

volte che il termine tradotto con "espiazione" viene adoperato, esso significa

pagare un prezzo di riscatto. Pertanto non è sufficiente dire che il sangue

"protegge" l'offerta , ma bisogna dire che esso ha questo effetto perché

rappresenta un prezzo sufficiente per pagare il debito del peccato davanti a

Dio. Anche qui, come sempre nella Bibbia ,"il salario del peccato è la morte ".

Nessun peccato , nessun peccatore può entrare alla presenza di un Dio

perfettamente santo.

La separazione da Dio è sinonimo di morte . L'uomo peccatore può sperare di

essere perdonato e di essere riammesso alla presenza di Dio solo se è in grado

di pagare questo prezzo, solo dopo aver accettato questa sanzione e questa

sentenza . Tale ruolo ,ci dice Levitico 17,11 ,è svolto precisamente dal sangue . In secondo luogo viene detto che il sangue può  farlo "a prezzo della vita " . A prezzo di" traduce una preposizione ebraica che viene di regola

adoperata per esprimere un prezzo o una spesa (per es.1 Re 2,23;Proverbi

7,23; Lamentazioni 5,99;lo troviamo in un passo giuridico fondamentale circa la necessita di una giustizia esatta.: ( Deuteronomio 19,21) , cioè  "vita in pagamento di vita " In altre parole sangue significa morte , la

fine della vita , esattamene come quando viene adoperato in senso metaforico (vedi per es. Genesi 9,5;37,26,ecc.)

Il sacrificio pone fine alla vita . Il sangue versato è il simbolo e la prova

che la vita è stata tolta in pagamento dei peccati del colpevole e in

sostituzione della sua vita macchiata di colpa .

Il sacrificio degli animali esprimeva il principio , che doveva verificarsi

nella sua piena realtà nella morte di nostro Signore Gesù Cristo . Dio ha

donato al popolo dell'Antico Testamento una prefigurazione del sangue versato da Gesù , della sua morte vicaria al posto nostro per i nostri peccati ,

della morte subita dal giusto per gli ingiusti .

J.A Motyer